1º meeting internazionale, "Per un mare di pace e lavoro."

Venerdì, 03 Febbraio 2017

 

 

  • Lampedusa, giovedì 2 febbraio, 1º meeting internazionale, "Per un mare di pace e lavoro."
    La Uil, promotrice dell'evento ha, con il suo segretario generale, Carmelo Barbagallo, organizzato
    un incontro, che non solo ha raccolto le organizzazioni del mondo del lavoro arabo e magrebino,
    ma ha consentito un confronto, addirittura, tra il rappresentante dei lavoratori palestinesi, Husain
    Foqahaa e quello israeliano, Uri Metuki.
    Al dibattito ha partecipato il premio Nobel per la pace, Hassine Abbassi, insieme con le forze
    sindacali, egiziane, algerine, marocchine, libiche, tunisine.
    Il successo dell'iniziativa, che ha visto in Carmelo Barbagallo, il promotore, avrà cadenza annuale
    e sarà itinerante per stessa proposta del segretario generale della Uil.
    Naturalmente, il contributo della Uil al processo di pace, non solo ha raccolto il consenso dell'intero
    mondo dei sindacati medio-orientali, ma ha, sul modello del serrato dialogo e dell'integrazione
    sperimentata per tanti anni in Sicilia, coinvolto le fedi religiose in un dialogo serrato, per cui in
    nome di nessun dio è lecito uccidere!
    Ebrei, buddisti, cristiani, musulmani, luterani hanno dato vita, nel corso dell'evento, a
    comunicazioni di spessore sociale e politico, di attualizzazione della sacre scritture, in realtà come
    quelle dell'Africa e dei paesi in via di trasformazione, attraversati da tensioni tribali, da fughe di
    disperati, da sottosviluppo.
    Le religioni, in questo frangente, sono protese a fornire indicazioni pratiche di vita, di
    sopravvivenza, di emancipazione, di affermazione dei diritti elementari dell'uomo, provando a
    incidere nel processo di pace e soprattutto a fermare l'esodo massiccio di bambini, donne e uomini
    che attraversando il Mediterraneo mettono in gioco la vita.
    Un primo comune obiettivo è stato individuato nell'impegno di ottenere una rapida emancipazione
    dei territori sottosviluppati sollecitando l'impegno delle istituzioni europee, nella prospettiva di
    bloccare le traversate del Mediterraneo verso i paesi più ricchi e industrializzati.
    Le conclusioni di Carmelo Barbagallo hanno lanciato l'idea di coinvolgere, ogni anno, nell'apposita
    ricorrenza, quest'anno caduta il 2 febbraio, a Lampedusa, in un luogo sempre diverso e simbolico,
    una manifestazione rivolta a tutte le organizzazioni e confessioni, che abbia l'ambizione di battersi
    per la pace e il lavoro, combattendo le logiche di guerra, odio, xenofobia, violenza.
    a cura dell'ufficio stampa
    Uinione degli italiani nel mondo.
    Lampedusa, 2 febbraio 2017

 

 

Obiettivi

La UIM è una delle organizzazioni a livello mondiale che, agendo a fianco del sindacato Uil, del patronato Ital e dei Consolati, opera attivamente a favore della rivendicazione dei diritti fondamentali per gli italiani all'estero. La sua missione sociale si identifica nel diritto di voto, nella concessione della cittadinanza, nel diritto all'assistenza
[continua...]

Informazione

I nostri connazionali chiedono una precisa e puntuale informazione sulle vicende italiane e sulle questioni che interessano loro in qualità di migranti.
La UIM, molto attenta a questo bisogno di informazione, mette a disposizione dei propri utenti, in particolar modo dei giovani, una serie di strumenti utili a fornire unamaggiore consapevolezza dei propri diritti, ma anche un'adeguata conoscenza dei servizi a loro disposizione.[continua...]

Assistenza

Gli italiani che risiedono all' estero spesso devono affrontare una serie di difficoltà burocratiche legate sia al Paese di residenza che all'Italia.
Per favorire l'integrazione e sfruttare a pieno le opportunità di crescita offerte dalla permanenza all'estero il primo passo da fare è garantire l'inserimento sociale, rimuovendo ogni tipo di ostacolo sia dal punto di vista informativo che dell'orientamento. [continua...]

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre attività, gli eventi, i progetti?
Iscriviti alla nostra newsletter, un servizio settimanale della UIM che ti consentirà di ricevere tutte le news e gli approfondimenti del blog direttamente sulla tua casella di posta elettronica.
Per registrarti e ricevere gratuitamente la nostra newsletter basterà inserire il tuo indirizzo e-mail.

Informativa sulla privacy

Accetto i termini e le condizioni

Facebook

Twitter